La codifica IP

La codifica, istituita dalla norma EN60529 recepita dalla norma del Comitato Elettrotecnico Italiano CEI70-1, è la seguente:

IPXXab

Al termine fisso IP seguono due cifre e due lettere opzionali.

Protezione da particelle solide

La 1a cifra indica il livello di protezione che l’involucro fornisce contro l’accesso di parti pericolose (e.s., conduttori elettrici, parti mobili) e l’ingresso di oggetti solidi estranei.

Livello Definizione Effetti pratici
IP0X Nessuna protezione al contatto e ingresso di oggetti
IP1X Qualsiasi grande superficie del corpo, come il dorso della mano, ma nessuna protezione contro il contatto intenzionale con una parte del corpo (50mm) Protetto contro l’accesso con il dorso della mano
IP2X Protetto contro corpi solidi di dimensioni superiori a 12mm Protetto contro l’accesso con un dito
IP3X Protetto contro corpi solidi di dimensioni superiori a 2.5mm Protetto contro l’accesso con un attrezzo
IP4X Protetto contro corpi solidi di dimensioni superiori a 1mm Protetto contro l’accesso con un filo
IP5X Protetto contro la polvere Protetto contro l’accesso di polvere o di un filo sottile
IP6X Totalmente protetto contro la polvere Totalmente protetto dalla polvere

Seconda cifra

La 2a cifra indica la protezione contro l’accesso di liquidi.

Livello Resistenza
IPX0 Non protetto
IPX1 Protetto da caduta verticale di gocce d’acqua
IPX2 Protetto da caduta di gocce d’acqua con inclinazione massima 15°
IPX3 Protetto dalla pioggia
IPX4 Protetto da spruzzi
IPX5 Protetto da getti d’acqua
IPX6 Protetto da ondate
IPX7 Protetto da immersione temporanea
IPX8 Protetto da immersione continua
TOP